tè verde matcha

Un souvenir speciale dal Giappone!

Visitare il Giappone è stata un’esperienza per noi unica, nonostante i nostri frequenti viaggi, un mondo sospeso tra tradizione, modernità e bellezza naturalistica.



La gente è di una grande gentilezza, visto che per loro l’ospite è sacro e proprio in uno dei riti tipici di questa popolazione tanto laboriosa, abbiamo conosciuto una bevanda davvero speciale: il tè verde matcha.

tè verde matcha

Non ne avevamo mai sentito parlare ma ci è piaciuto talmente tanto che è stato il miglior souvenir che abbiamo riportato in Italia e che è diventato una nostra piacevole abitudine quotidiana.

La prima volta che lo abbiamo assaggiato è stato durante una cerimonia tradizionale, in Giappone è considerata un rito quasi sacro, che viene chiamato Cha No Yu.

La stessa preparazione del tè verde matcha è di per se qualcosa di affascinante.

Il tè si presenta sotto forma di polverina di un verde brillante.

Gli utensili per preparare questo tè ricchissimo di antiossidanti sono anch’essi tradizionali, creati a mano dalle canne di bambù.

La tazza viene precedentemente riscaldata e a parte si prepara l’acqua, ma senza farla bollire, per poi dosarvi mezzo cucchiaino di tè.

Lo stesso cucchiaino ha un nome tipico che è chasaku e si usa come dosatore e per mescolarlo si usa una sorta di bacchetta a forma di frusta, chiamata (chasen).

Il tè in acqua calda forma un piccolo strato di schiuma caratteristica e solo allora va bevuto.

In Giappone lo gustano senza zucchero ma per noi che siamo occidentali hanno concesso un’eccezione, visto che il gusto che si sente è molto “vegetale” e nelle sue sfumature ricorda anche il mare e le alghe.

E’ un sapore molto deciso che non è detto possa conquistare tutti, ma noi lo abbiamo apprezzato fin da subito.

Ci è anche venuta una certa curiosità sui motivi per cui il tè verde matcha è tanto apprezzato e quali siano le sue proprietà.

La nostra guida ci ha dato informazioni molto dettagliate e a dire la verità ne siamo rimasti piacevolmente colpiti.

Come detto è ricchissimo di antiossidanti e già questo potrebbe essere un ottimo motivo per farne una bevanda abituale e complice del benessere.

Il suo colore verde accesso è dovuto al fatto che le foglie non sono essiccate e vengono lavorate subito dopo la raccolta. Inoltre il tè matcha contiene, come prevedibile, un alto livello di clorofilla, anche questa ottima contro l’avanzare dell’età.

La sua composizione organolettica è favorevole anche alla diuresi e aiuta quindi a eliminare tutte le tossine dell’organismo, ad alleggerire il lavoro dei reni e disintossicarlo.

Per chi invece soffre di dislipidemie come il colesterolo è ottimo per aiutare ad abbassare i livelli troppo alti.

Questo significa che è ottimo per prevenire tutte le malattie ad esso collegate, come infarti, ictus, trombosi.

Tutte queste qualità sono anche dovute alle modalità di coltivazione che avviene rigorosamente all’ombra, con le piante coperte.



Diventa un mago della cucina giapponese


Condividi l'articolo se ti è piaciuto
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on Twitter