Agedashi tofu: un piatto antico della cucina giapponese

Agedashi tofu: un piatto antico della cucina giapponese

L’agedashi tofu viene considerata da molti una ricetta della cucina giapponese con una difficoltà di preparazione elevata, sebbene in realtà sia semplice da preparare.



Quando si parla di agedashi tofu si fa riferimento ad una modalità di preparazione del tofu, che essenzialmente viene fritto fino a raggiungere la perfetta doratura. Questo piatto è molto antico e ben conosciuto nella cultura culinaria giapponese, basti pensare che la sua ricetta si trova anche nel Tofu Hyakuchin, un libro interamente dedicato alle ricette con il tofu e pubblicato nel 1782.

Per ottenere un ottimo agedashi tofu è essenziale partire da una materia prima di qualità. Il consiglio è, se si ha esperienza, di preparare il tofu da sè, o in alternativa di acquistare il prodotto in un negozio di alimentari di fiducia, che possa garantire della bontà del tofu che ci si accinge a comprare.

Questo piatto è ideale sia per un antipasto gustoso ed originale, sia per essere proposto come piatto unico, in porzioni più abbondanti e con un buon contorno di accompagnamento.

Ingredienti agedashi tofu

Vediamo di seguito gli ingredienti per la preparazione di 4 porzioni di questo piatto:

  • Un panetto di tofu
  • Olio da frittura
  • Fecola
  • Daikon
  • Erba cipollina
  • Salsa di soia
  • Brodo giapponese

Come preparare agedashi tofu

La prima cosa da fare per preparare un ottimo agedashi tofu è far scolare il tofu per due – tre minuti, avvolgendolo poi nella carta assorbente e lasciando per circa un quarto d’ora a riposare. Può accadere talvolta che dopo questo primo procedimento il tofu continui a perdere liquido e si consiglia in questo caso di ripetere l’operazione.

A questo punto si procede con il taglio del tofu. Si consiglia di tagliarlo a cubetti, non eccessivamente grandi: le dimensioni ottimali sono quelle di un agevole boccone. Si passa all’impiego della fecola, andando a ricoprire di essa ogni cubetto di tofu appena tagliato.

Impanati i cubetti, è possibile ora procedere con la cottura: la modalità di cottura è la frittura. La temperatura ideale dell’olio da frittura è di 180 gradi centigradi, bisogna immergere nell’olio ciascun cubetto di tofu impanato e friggerlo fino a che non acquisisce un aspetto dorato. Per proteggere l’impanatura e garantire ai cubetti un aspetto elegante, si consiglia di maneggiare delicatamente i cubetti in frittura.

Il successivo ingrediente con cui lavorare è il daikon. Esso deve essere grattugiato finemente e la poltiglia ottenuta deve essere strizzata, con lo scopo di rimuovere l’inutile liquido in eccesso. Porre in una ciotola il daikon ottenuto ed aggiungere qualche goccia di salsa di soia.

Come presentare l’agedashi tofu

Per gustare al meglio l’agedashi tofu è fondamentale anche la presentazione del piatto. Per una presentazione ottimale si consiglia di porre in un piatto fondo o in una ciotola alcuni pezzi di agedashi tofu, accompagnandolo a dell’erba cipollina tagliata a rondelle e ricoprendolo con il daikon preparato in precedenza.

Per concludere il piatto è sufficiente versare nel piatto due o tre cucchiai di brodo caldo, il tocco finale per ottenere una portata gustosa, semplice da realizzare e di grande effetto.



Diventa un mago della cucina giapponese


Condividi l'articolo se ti è piaciuto
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on Twitter